Siamo veramente fuori!

Muoversi fa bene, si sa, e ne abbiamo già parlato nell’articolo “Quanto ti muovi? Soprattutto… come ti muovi?”. Dedicare regolarmente una parte del proprio tempo libero all’attività fisica è sempre una buona e sana abitudine, e numerose ricerche hanno evidenziato che se si sceglie di farlo all’aria aperta è anche meglio.

Da lunedì 16 maggio “SIAMO VERAMENTE FUORI”: la nostra “palestra non palestra” apre i cancelli della “palestra outdoor”, uno spazio attrezzato in stile Officina del Movimento con tronchi, balle di fieno, ostacoli naturali, sassi e corde, per muoverci liberando la nostra parte più autentica e selvaggia… per riscoprire il piacere di un movimento sempre più funzionale, sempre più naturale!

Ma perché muoversi all’aperto?

Da un’analisi firmata dagli esperti della Nihr Peninsula Collaboration in Leadership for Applied Health Research and Care e dell’European Centre for the Environment and Human Health è emerso che fare sport fa bene, ma meglio, quando possibile, praticarlo in mezzo al verde, respirando a pieni polmoni all’aria aperta. La mente ne esce rigenerata, le energie ricaricate, rabbia, stress e tristezza subiscono un contraccolpo più duro rispetto a quanto sarebbe possibile chiusi tra quattro pareti. Infatti, svolgere attività fisica in mezzo alla natura garantisce un effetto rivitalizzante ed energetico superiore, con riflessi positivi anche sull’umore e sullo stato d’animo.

Sono tanti i benefici dell’attività motoria svolta all’aria aperta, primo su tutti, la possibilità di godere dell’esposizione alla luce solare. Non solo per la possibilità di prendere un po’ di colore, ma per la specifica relazione tra pelle, raggi solari e vitamina D. Dall’esposizione alla luce solare ricaviamo una buona quantità di questa vitamina, che viene trasformata dal nostro corpo in una forma di vitamina D superattiva utile nella prevenzione di numerose malattie: non per niente, stimola in modo impressionante l’attività del sistema immunitario.

L’allenamento all’aperto ha anche un effetto rivitalizzante sull’umore e quindi sulla salute: recentemente, i ricercatori dell’Unità di Epidemiologia dell’Istituto Dermopatico dell’Immacolata a Roma hanno tenuto sotto osservazione per dieci anni 152 anziani. I dati si concentrano sui benefici di una passeggiata fuori casa anche solo di un quarto d’ora: chi lo fa per quattro giorni alla settimana vede ridursi di circa il 40% il rischio di morte rispetto agli anziani che camminano meno.

Se inoltre consideriamo che la comodità di vivere in una casa riscaldata ci ha reso sì la vita più comoda, ma ci ha anche portato ad essere più soggetti a raffreddori stagionali, perché non più “allenati” a resistere alle intemperie, muoversi all’aperto, respirando aria pura, e non aria rarefatta e condizionata degli ambienti chiusi, ossigena meglio i polmoni e i tessuti in generale e ci aiuta ad essere più forti e resistenti ai malanni stagionali.

Quando ci muoviamo all’aperto poi, anche psicologicamente, torniamo a una dimensione intima che ci riporta alla splendida possibilità di sfruttare il corpo senza rompere il legame con l’ambiente che ci circonda, senza paura di sporcarci, ritornando alla nostra vera natura.Sono tanti dunque i motivi per cui scegliere di muoversi all’aria aperta. Se senti che hai un po’ perso il contatto con la terra, con l’aria e hai voglia di liberare il tuo corpo e la tua mente, vieni a muoverti con noi, nella nostra “palestra all’aperto”.

Non dimenticate che la terra si diletta a sentire i vostri piedi nudi e i venti desiderano intensamente giocare con i vostri capelli.

Kahlil Gibran

0

One thought on “Siamo veramente fuori!”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.
You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>